Il terreno è stato trovato ma c’è bisogno ancora di noi!

I cani si spaccano le zampine per colpa del freddo!
LEGGETE MA SOPRATTUTTO GUARDATE

GUARDATE LE FOTO E POI LEGGETE. C’E’ BISOGNO DI
TUTTI VOI, DEL VOSTRO AIUTO ECONOMICO!
FATE GIRARE OVUNQUE. PUBBLICAZIONE AUTORIZZATE
SU QUALSIASI SITO, FORUM, MY SPACE, FACEBOOK.
O V U N Q U E!!!!!! (al fondo evidenziato in rosso i numeri di
telefono per avere maggiori informazioni e i dati per effettuare
bonifici bancari o ricarica postepay)

Tempo fa vi abbiamo chiesto un aiuto per trovare un terreno per un rifugio sotto
sfratto. Il terreno è stato trovato in provincia di Pavia ma come potete vedere è
tutto in alto mare e il brutto tempo ci ha messo del suo…
Abbiamo pensato di farvi vedere alcune foto per far vedere l’ampiezza a norma
dei box e i cani.
Già proprio i cani, loro stanno facendo le spese di questa terribile situazione.
Il freddo raggiunge temperature sotto lo zero (anche a -10° -15°) e la maggior parte dei cani non sono più così giovani e patiscono e i lavori procedono a rilento per mancanza di soldi.
La situazione è molto chiara solamente guardando le foto.
I cani si sono addirittura tagliati sotto le zampe per colpa della neve trasformata in ghiaccio, l’acqua nelle ciotole è completamente ghiacciata ed ogni mattina Patrizia (responsabile del rifugio) si alza alle 4 va a spaccare il ghiaccio che si è formato ed incomincia con l’odissea della pulizia dei box e a portar fuori i cani.
Ribadiamo che tutti i cani del rifugio ormai non sono più giovanissimi e hanno
assolutamente bisogno di un rifugio degno di questo nome.
SERVONO 35 MILA EURO.
E’ una cifra esorbitante ma tutti insieme possiamo farcela,
basta anche un piccolo contributo da parte di ciascuno 5 euro, 10 euro, 20 euro pensate un aiuto da parte di tutti potrà fare molto per questi cani.

A COSA SERVONO I 35 MILA EURO?

ECCO QUI IL DETTAGLIO:
– la pavimentazione con gli autobloccanti, gli unici appopriati per quel
tipo di terreno,
– la costruzione di 15 box più altri 2 più grandi per poter
far stare i cani di taglia piccola,
– il rivestimento dei box di una lega speciale di plexiglass per una funzione di trattenimento del freddo del caldo e dalle intemperie
– l’allestimento dell’area dove i cani possono sgranchirsi le zampe,
– pagare i muratori,
– la copertura di spese "straordinarie"che sono state affrontate per questo inverno tra teloni, coperte, cucce,
– la pensione di alcuni cani al momento del trasloco (da 700 salita a 1500 euro ma già saldato),
– spese veterinarie dei cani più anziani del rifugio tra cui Anita, Amerigo e Orazio
con il solito problema di dermatite cronica.
– da marzo in poi spese per i vaccini contro la filaria

RICORDIAMO A TUTTI CHE IL RIFUGIO APRE LE PORTE A CHIUNQUE VOGLIA ANDARE A VEDERE CON I PROPRIO OCCHI IL POSTO E I CANI.
PER MAGGIORI INFORMAZIONI E DELUCIDAZIONI E’ POSSIBILE CHIAMARE

PATRIZIA (resposabile del Il Rifugio) 340.7875016

DEBORAH 346.3616620 (una delle volontarie del Rifugio nonchè nostra amica e volontaria per noi Sfigatte)

amici.pelosi@yahoo.it

COME FARE PER AIUTARE:

CREDITO ARTIGIANO agenzia 2
Piazza Bonomelli, 20139 Milano

INTESTATO a "IL RIFUGIO di Patrizia Amati"
CC: 4117
ABI: 3512
CAB: 1603
CIN: C

codice iban: IT61C0351201603 000000004117.

oppure sulla POSTE PAY intestata a DEBORAH PALDI
numero 4023 6004 4244 2341

DESCRIZIONE DELLE FOTO

FOTO 1
E’ la "casa rifugio" vista da fuori. (tralaltro posto bellissimo!)

FOTO 2
Operai al lavoro cercando di spalare più neve possibile e procedere con
la costruzione dei box anche se precari

FOTO 3
i primi box "fortunatamente" riusciti a costruire prima della grande nevicata
coperti da un sottilissimo telone

FOTO 4
Panoramica dello spazio disponibile, conta che la rete che vedi è stata
messa provvisoriamente per via dei lavori ma una volta finiti lo spazio
disponibile per i box e i cani saranno il doppio se non il triplo come
si può vedere nella foto 4a oltre la recinzione.

FOTO 5
rubinetti che servirebbero ad abbeverare i cani e pulire i box completamente
ghiacciati. e stata più di una settimana a fare avanti ed indientro da casa
per portare acqua.

FOTO 6,7,8,9
Alcune foto per far vedere l’ampiezza a norma dei box e i cani.
I cani tremanti dal freddo e le condizioni in cui sono costretti a vivere per colpa del
maltempo