Carissimi amici animalisti,
vi contatto di nuovo per raccontare un`altra storia pietosa successa domenica mattina ad andria (bari).
sono stata chiamata dalle mie amiche della lega del cane di ruvo di puglia per segnalarmi un cane investito su castel del monte.
ho contattato il mio veterinario di fiducia e ci siamo recati immediatamente sul posto, nonostante la neve copiosa.
il cane, che abbiamo soprannominato barbanera, in onore del pirata che lo ha investito e lasciato agonizzante sotto la neve, e anche perchè i pirati nell`immaginario collettivo avevano solo un occhio, era in piedi sulla strada pedonale per raggiungere il castello, perdeva copiose gocce di sangue dall`occhio e dalla bocca.
il veterinario lo ha visitato sul posto , ha constatato che non aveva fratture ossee ma solo contusioni, ma a causa del trauma cranico l`occhio era uscito dall`orbita, e la cornea sembrava già in necrosi.
lo abbiamo caricato nella mia macchina, perchè i vigili , chiamati immediatamente da molti cittadini che si trovavano sul posto, ancora non si erano fatti vedere, e lo abbiamo portato nello studio veterinario della dott.ssa ricci, di andria.
e` stato medicato, messo sotto terapia fluida con antibiotici, cortisone e glucosio; i raggi al torace non hanno evidenziato alcun trauma ai polmoni, pertanto domani mattina verrà addormentato e sottoposto ad intervento chirurgico per suturare una profonda ferita sul palato, e per tentare di salvargli l`occhio, che verrà posizionato nuovamente nella sua sede.
vi chiedo di aiutarmi a trovare una famiglia per barbanera, perchè appena verrà dimesso dalla clinica andrà a finire al canile. lui è un cane giovane (un anno, o poco più) buonissimo di carattere, di taglia media contenuta (17 kg).
dopo una vita randagia, ed un incidente stradale, davvero non vorrei vederlo settimana dopo settimana dentro un freddo box del canile.
per favore aiutatemi a trovargli una famiglia.
lui ha avuto l`incidente di notte sulla strada principale, poi ha camminato in salita fino al castello, e la mattina si è fatto trovare in una strada dove sapeva che sarebbero passate molte persone. quando sono stata chiamata, mi è stato riferito che il cane era in piedi immobile in messo alla strada pedonale , con l`occhio fuori dall`orbita, che perdeva sangue a gocce sulla neve bianca, ed infatti è lì che lo abbiamo trovato….una statua inerme , sembrava paralizzato.
lui si è messo in mezzo al passaggio perchè implorava aiuto, ed aspettava che qualcuno lo potesse aiutare….immaginate il dolore che doveva provare. nonostante il profondo trauma cranico lui ha trovato la forza per rialzarsi ed andare a chiedere aiuto.
nonostante il grande dolore che provava, lui si è lasciato visitare, trasportare, medicare senza fiatare. gli abbiamo somministrato un pochino di cibo omogeneizzato (per non aggravar la ferita sul palato) e lui ha scodinzolato per chiederci un`altra porzione di quella pappa liquida, che si è divorato con voracità. era il suo modo per ringraziarci, e questo è valso per me più di tante inutili parole.
non vi chiedo denaro, solo un aiuto per trovargli una famiglia. sono disposta a portarlo ovunque, ma chiedo la firma del modulo di adozione e di poter effettuare controlli post affido.
grazie

sabrina menghini
349/5615748 dopo le 19.30 (in ufficio tengo il cellulare spento)